Cyberbullismo: un progetto per stimolare il cambiamento

Dott.ssa Rosalba Trabalzini -

Il problema del bullismo nelle scuole non deve essere accantonato in questo periodo in cui l’emergenza è il  Covid-19. Mascherine, distanziamento e quanto altro la pandemia mette a rischio la salute fisica non può far passare in secondo piano il benessere dell’anima dei nostri figli, messa a rischio dal Cyberbullismo. Il lockdown, le classi in quarantena e la didattica a distanza hanno spinto l’acceleratore sul Cyberbullismo e sul Sexting. Questo periodo vissuto ancor di più dai ragazzi attraverso gli strumenti, fa si che il bullismo classico occupi lo spazio cibernetico. 

Per l'articolo intero della Dott.ssa Rosalba Trabalzini CLICCARE QUI